Il primo gruppo editoriale privato della Svizzera Italiana

MediaTI Holding si fonde con il Corriere del Ticino

MediaTI Holding SA, costituito nel 2007, è il primo gruppo multimediale della Svizzera italiana e dal giorno 13.02.2017 si è fuso con il gruppo del Corriere del Ticino come da comunicato stampa qui riportato.

La Società editrice Corriere del Ticino SA e la mediaTI Holding SA – azionista di maggioranza di TeleTicino SA e Radio3i SA – comunicano con piacere di aver ricevuto il nulla osta del DATEC (Dipartimento federale dell’Ambiente, dei Trasporti, dell’Energia e delle Comunicazioni) per la fusione delle due società. In virtù di tale fusione, attivi e passivi di mediaTI Holding SA vengono ripresi dal “Gruppo Corriere del Ticino”, ivi comprese le partecipazioni nei media elettronici del Gruppo.

Scopo della fusione è quello di semplificare i processi decisionali e sfruttare al meglio le sinergie all’interno del Gruppo, dandogli gli strumenti per affrontare le crescenti sfide del difficile mondo dei media, concentrando le risorse umane ed economiche sulle testate giornalistiche e sui loro contenuti al servizio del pubblico ticinese.

Con la scomparsa di mediaTI Holding SA quale ragione sociale, viene pure disciolto il suo Consiglio d’Amministrazione, di cui era presidente Filippo Lombardi e vicepresidente l’avv. Fabio Soldati.

Fabio Soldati assume la presidenza del rinnovato CdA della Società editrice CdT, Filippo Lombardi ne assume la vice presidenza, rimanendo presidente di TeleTicino SA, Radio3i SA e mediaTi Marketing SA.

Accanto a Soldati e Lombardi, nel nuovo Consiglio d’Amministrazione della Società editrice CdT siederanno Federico Foglia, Gianluca Bonetti, Francesco Guasti, Mario Cao, Giò Rezzonico e Alberto Ménasche. Già amministratore delegato di mediaTI Holding, Marcello Foa dal canto suo è confermato CEO del Gruppo CdT.